Buona la prima per l’Empoli Jazz Festival, merito del duo Musica Nuda

Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, che insieme fanno il duo Musica Nuda, hanno aperto la decima edizione dell’Empoli Jazz Festival, a Montelupo Fiorentino.

Contrabbasso e voce. Alcuni effetti sonori gestiti dal tecnico del suono. Tanta autoironia. È bastato tutto questo perché Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, cioè il duo Musica Nuda, dessero il via alla decima edizione dell’Empoli Jazz Festival, partita ieri sera dalla Villa Medicea di Montelupo Fiorentino.
Quasi due ore di musica, nelle quali Magoni e Spinetti hanno dato una nuova prova di ciò che sanno fare ormai da sedici anni, confermando quello che il nome della loro accoppiata: “mettere a nudo la musica”, come ha avuto modo di sottolineare Paolo Masetti, sindaco di Montelupo Fiorentino, che quando li ha presentati si è detto un loro grande fan.
Ed essere loro fan non è difficile. Intanto perché sono capaci di stravolgere piacevolmente ogni canzone di cui fanno la cover; poi perché non prendono pezzi a caso, ma pietre miliari della canzone francese (“Des ronds dans l’eau” di Hardy o “La canzone dei vecchi amanti”, ripresa in italiano da “La chanson des vieux amants” di Jacques Brel), oppure pilastri dal jazz come “My funny Valentine” o ancora icone del soul à la “Ain’t non sunshine” di Bill Whiters o “Don’t worry be happy” di Bobby McFerrin.
Senza contare le canzoni scritte dallo stesso Spinetti, che i due ripropongono alla loro maniera.

C’è spazio anche per la figlia quattordicenne di Petra, Frida Bollani Magoni. Già a sentire i due cognomi qualcosa comincia a scattare, e poi – basta cercare su internet – i geni sono confermati: la voce semplicemente pazzesca e la capacità di suonare il pianoforte già alla sua età la fanno subito adorare dalla gente presente in platea. Davanti alle tastiere Frida canta “(You make me feel like) A natural woman” con una naturalezza che lascia a bocca aperta prima, ed entusiasti poi. Per non parlare dei duetti con la madre a colpi di acuti e gorgheggi.

Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, ovvero il duo Musica Nuda.